Logo
Check:

Giorni: Adulti:

Bambini:

Percorsi Trekking a Cortona

Dal nostro Agriturismo partono numerosi trekking che attraversano la montagna cortonese e scendono verso Cortona. Ve ne presentiamo alcuni.

PERCORSO: CROCE S.EGIDIO - SODO

Il primo tratto di percorso si presenta basolato (da "basolo" cioè lastra di pietra usata per la pavimentazione), rappresentando dunque la testimonianza di come nei secoli si sia sviluppato un sistema di viabilità più strutturato fino ad arrivare alla "monumentalizzazione" del sentiero avvenuta probabilmente a partire dall'epoca romana e continuata nelle epoche successive. Ciò è dimostrato dal fatto che camminando si notano pietre più grandi, relative al periodo più antico, alternate a pietre poste "a coltello'; utilizzate come materiale di restauro soprattutto a partire dal medioevo. Nei pressi dell'eremo delle Celle è segnalato un rilievo emisferico riferibile a una tomba etrusco - romana, tradizionalmente nota come Tomba del Re e sede di varie leggende popolari.

PERCORSO: S.EGIDIO - MONTECCHIO

La montagna cortonese, luogo privilegiato di passaggio verso il territorio aretino, è stata fin dalle epoche più antiche un luogo di transito obbligato. In varie località sono attestati ritrovamenti di reperti neolitici come sul S. Egidio. Il sito di Montecchio Vesponi, posto lungo una delle più importanti arterie viarie antiche e in posizione di confine, ha rivestito in epoche passate uno strategico ruolo difensivo come Castellum a difesa della città etrusca di Cortona. Nel 1746 furono rinvenuti, in località Melone, alcuni bronzi etruschi relativi a un luogo di culto, entrati a far parte della collezione del cortonese Galeotto Ridolfini Corazzi.


FLORA e FAUNA del luogo

L'agriturismo è situato a circa 800 metri di altezza e la flora circostante è dominata da faggi, castagni e abeti secolari che già ai tempi dei primi monaci camaldolesi costituivano un'enorme ricchezza: nei boschi si raccoglievano abbondanti castagne, funghi e frutti di bosco. Fra le principali specie di fauna selvatica ritenute importanti dal punto di vista venatorio o per essere specie protetta si ricordano, tra gli uccelli, il gheppio, la poiana, lo sparviere, il fagiano, la starna, la beccaccia, la tortora, il barbagianni, la civetta, il gufo comune, l'assiolo, il picchio verde, la cornacchia grigia, la ghiandaia, la cinciallegra, il tordo, il merlo, il pettirosso, la capinera, il cardellino, il fringuello. Ma i veri padroni del bosco, che vivono in perfetta simbiosi con gli abitanti dell'agriturismo sono cinghiali, scoiattoli, volpi e daini. Passeggiando nei dintorni dell'agriturismo è possibile fare, all'alba e al tramonto qualche curioso incontro. A pochi km. da Cortona, l'agriturismo Sant'Egidio rappresenta un oasi faunistica di straordinaria importanza.